Archivio

Archive for the ‘Guida seo per webmasters dilettanti’ Category

Si guadagna solo perché il software sia attivo, perché il suo compito è lo studio del comportamento di chi naviga su internet.

Questo sito è stato aperto l’1 settembre 2010, in giro per la rete si trovano notizie riguardo la buona dose di serietà dei proprietari perché si tratterebbe degli stessi creatori di MyLot (sito di guadagno presente da molti anni)

Clicca il Link PER ISCRIVERTI SUBITO!!:ISCRIVITI! (ti conviene!)
COME FUNZIONA?

• Ti iscrivi cliccando il banner in alto
• Scarica il software (solo windows) cliccando su “DOWNLOAD SOFTWARE”
• Installa il software cliccando su Avanti, dopo non devi fare nulla! Si guadagna solo perché il software sia attivo, perché il suo compito è lo studio del comportamento di chi naviga su internet. Più ore sei connesso e più paga.

QUANTO SI GUADAGNA?

Si può guadagnare da 10$ a 1000$ all’anno. E’ tutta sperimentazione la mia, ma tanto non essendoci rischio di malware, trojan o virus vari, non costa nulla!

METODO PAGAMENTO
Si viene pagati via Paypal, Payout minimo: 10$

SI GUADAGNA ANCHE DAI REFS.!
Il 25% dei soldi che i tuoi referrals guadagnano!

//

Annunci

ggi propongo un modo di aumentare le visite non troppo originale che molti utilizzano ma che da solo non porta a niente. – Guida seo per dilettanti webmasters –

Oggi propongo un modo di aumentare le visite non troppo originale che molti utilizzano ma che da solo non porta a niente.

Possiamo dire che è una sorta di “salsa” da aggiungere nella portata principale.

Commentando in maniera costruttiva post attinenti alla propria pagina, è possibile che la curiosità, sia del blogger padrone di casa che dei suoi lettori, possa attirare nuove potenziali visite.

In questo caso si innesca un meccanismo di condivisione dei lettori che potrebbe favorire entrambi i blogger, ottenendo così molti visitatori interessati, che magari aggiungeranno la vostra pagina ai preferiti.

Se il vostro sito tratta di fumetti o ricette di cucina ma anche arte varia, questo può portarvi molti più visitatori rispetto a un blog giornalistico poichè blog che trattano di questi argomenti sono nicchie piuttosto poco numerose nel web.

Se il tuo sito internet non pubblica costantemente nuovi contenuti cade in svantaggio nei motori di ricerca – Guida seo per principianti poco pratici –

Se il tuo sito internet non pubblica costantemente nuovi contenuti cade in svantaggio nei motori di ricerca, poiché molti dei milioni di altri siti là fuori hanno sempre più contenuti freschi e utili che certamente i motori di ricerca preferiranno ai tuoi.
Avere sempre i primi risultati in un motore di ricerca è una battaglia, infatti i motori cercano nuovi contenuti ogni giorno, ed i siti web che non ne offrono di nuovi, vengono declassati nei risultati di ricerca.

In poche parole occorre pubblicare costantemente nuovi contenuti e segnalare i feed.

Il feed rss è un’unità di informazioni che comunica la pubblicazione dei contenuti più recenti di un sito internet.
//
//
Segnalare i propri feed oltre che ai motori di ricerca, è importante: infatti esistono siti come liquida.it che permettono di ottenere nuove visite mediante la pubblicazione di feed rss.

La web-directory è niente più che una specie di elenco specializzato nel suddividere in categorie siti web e classificare quei link. – Manuale di seo per principianti webmasters poco pratici –

La web-directory è niente più che una specie di elenco specializzato nel suddividere in categorie siti web e classificare quei link.

La classificazione è di solito basata sull’intero sito web, piuttosto che su una pagina o un insieme di parole chiave ed i siti sono spesso limitati per l’inclusione di poche categorie.
Le web directory sono uno strumento davvero utile per i webmasters perchè consentono di ottenere gratuitamente back link.
Infatti un sito per richidere l’iscrizione a una directory deve ricambiare il link offrendo in uno spazio del proprio sito (di solito un elenco di siti amici come questo) dove inserire un link verso la directory.

Tutto questo è un grande aiuto poichè dato il grande numero di backlink la directory posside un alto pagerank e allo stesso tempo contribuisce favorevolmente al pagerank del sito linkato.

Ecco alcune web-directory italiane: clicca qui.

Esistono anche le Directory RSS, simili a web directory, ma che contengono feed RSS, invece di link a siti web.

Nel prossimo articolo parlerò dei feed rss.

#@Supersurf: come aumetare le visite a un sito web@#

Sta aumentando l’interesse delle società verso le prime posizioni dei motori di ricerca. – Manuale di seo per webmasters poco pratici –

//
// Sempre più, negli ultimi tempi, sta aumentando l’interesse delle aziende alla creazione di un sito web aziendale, strumento ormai essenziale per un business, e ancora più, sta aumentando l’interesse delle società verso le prime posizioni dei motori di ricerca.

Questo tipo di aziende, col tempo, hanno iniziato a concepire l’importanza delle keyword per essere tra i primi risultati di google, ovvero quelle parole digitate dagli utenti per apparire nei motori di ricerca.

Esempio: un hotel sa benissimo che non puà puntare a keywords troppo difficili come ad esempio “hotel italia”, dato che oltre a ricevere visitatori non interessati e quindi inutili, sarebbe dispendioso.

Quindi che fara? Punterà sicuramente a keyword con la quale sicuramente otterrà i risultati sperati (sempre che questo fantomatico hotel sia a Milano) con visitatori interessati ed a bassa spesa.

Tempo fa nei motori di ricerca le parole più ricercate a cui si puntava erano molto generali, diciamo quelle più cercate come “Sex”, “Gratis”, “Italia”, “casa”, ecc; ma adesso i tempi sono decisamente cambiati e questo tipo di keywords sono cadute in disuso, sia perchè ormai è inutile inserirle poichè motore difficilmente le registra, sia perchè non portano ad alcun effettivo business.

La maggior parte degli utenti internet usa intere frasi per cercare qualcosa su google, filtrando i siti ed evitando così di perdersi nei tantissimi risultati trovando subito ciò di cui ha bisogno.

Quindi, bisogna cercare le parole specifiche che girano intorno al termine nel quale si vorrebbe sfondare.

Nel caso di Hotel allora dovremmo cercare di puntare a keywords come “Hotel economico Milano”, “Hotel centro Milano” e così via, in modo che l’utente, digitando frasi simili possa trovarvi facilmente.

Ricordo inoltre che è perfettamente inutile usare keywords non riguardanti la propria pagina web, infatti se gestissimo un negozio di computer non credo che nelle keywords del nostro sito web digiteremmo “pesca subaquea” ma punteremmo a keywords più attinenti.

Assume una grande importanza conoscere le keywords che possiede il nostro sito, per scoprirle gratuitamente si può utilizzare Google Analitics

I link popularity, indicano quanto il nostro sito è popolare nel web – Guida seo per dilettanti webmasters –

I link popularity, indicano quanto il nostro sito è popolare nel web

Più precisamente il link popularity indica il numero di pagine esterne che hanno un link verso un sito web, sono uno strumento importante per aumentare le visite al proprio sito internet.
Più link riceviamo da siti esterni, più i motori di ricerca ci prendono in considerazione.

Per aumetare il nostro link popularity il metodo più semplice è quello di inserire gratis il link del sito all’interno delle web directory, ovvero siti web che catalogano o recensiscono in maniera più o meno ordinata altri siti internet, di solito chiedendo un link verso di loro ma ne esistono anche meno impegnative.
In questo modo aumenteremo il numero delle pagine che portano al nostro sito aumentando così il link popularity.

Bisogna però dire che i link che google conta di più sono quelli riguardanti pagine internet che parlano dei nostri stessi argomenti, e che anzi, un eccessivo uso delle web-directory troppo generali potrebbe inflire negativamente nel posizionamento ai motori di ricerca.
//
//

Ottimizzare i links interni ed esterni di un sito è esenziale per ottimizzare un sito web – Guida seo per webmasters dilettanti –

Ottimizzare i links interni ed esterni di un sito è esenziale per ottimizzare un sito web.
I link interni hanno funzione di dare importanza tra una pagina e l’altra, e di tematizzare le varie pagine.

//
//
Se altre persone citano il tuo sito o la tua pagina, questa acquisirà valore di fronte ai motori di ricerca.

Esistono 3 cose che influenzano i motori di ricerca nei link: una è la pagina a cui indirizzano, un altra è il testo contenuto nei link e infine ciò di cui tratta la pagina pubblicante il link.

Alcuni link sono più importanti di altri.
Generalmente meno sono i link all’interno di un sito web e maggior valore hanno i link presenti. Infatti se un sito internet ha all’interno delle sue pagine 100 link, la potenza del sito verrà distribuita fra i vari link perdendo consistenza con l’aumento del numero di link, e meno link ci sono, più questi link saranno ritenuti importanti dai motori di ricerca.

Allo stesso modo anche come organizzi i link interni del tuo sito, come ad esempio i menu e i collegamenti interni tra articoli, serve a rafforzare determinate parole chiave all’interno dei risultati dei motori di ricerca.